menu Home chevron_right
VENETO

Asta benefica per tela di 400 metri di quadri

Admin | 9 Giugno 2021

(ANSA) – VERONA, 09 GIU – Poco più di un anno fa, in un’Arena
di Verona vuota e silenziosa causa Covid, è nata la performance
artistica ‘Eclissi’, che ha unito l’arte di Agron Hoti alla
musica elettronica del dj Benni Benassi e del pianista Dardust.
    Era il 21 giugno 2020, giorno appunto dell’eclissi solare. Da
quella giornata di lavoro ne è uscita un’opera d’arte, una tela
di 400 metri quadrati dai mille colori che è poi stata suddivisa
in 139 quadri venduti attraverso i canali ufficiali dell’artista
di origini albanesi.
    Una sorta di asta benefica voluta da Hoti per aiutare i
veronesi in difficoltà a causa della pandemia: l’intero ricavato
della vendita, 20mila euro, è stato donato al Comune di Verona
per il progetto ‘Nuove Povertà’ a sostegno di cittadini e
famiglie in situazioni di disagio economico e sociale. Oggi nel
municipio scaligero c’è stata la consegna simbolica
dell’assegno. “Un gladiatore in Arena, così mi sono sentito
durante la performance – ha spiegato Agron Hoti -. Poter
esprimere la mia arte in un contesto unico e straordinario come
l’arena vuota è stata un’emozione incredibile. Il mio obiettivo
era quello dare speranza alle persone attraverso la forza dei
colori e l’energia della musica di Benassi e Dardust”. (ANSA).
   

Written by Admin

Comments

This post currently has no comments.

Leave a Reply






play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play