PADOVA : ” VIAGGIO AL CENTRO DELLA SCIENZA ” IL 13 e 14 MAGGIO CON L’IRP DELLA CITTA’ DELLA SPERANZA E IL COMUNE .

61

Il riscaldamento globale, le piccole grandi azioni da cui partire per cambiare il mondo e impattare meno, il buon uso dell’energia. Sarà l’ambiente, nelle sue diverse sfaccettature, il filo conduttore della seconda edizione del “Viaggio al centro della Scienza”, la rassegna promossa dalla Fondazione Istituto di Ricerca Pediatrica Città della Speranza per combattere bufale e fake news, portando la scienza tra la gente per offrirle, mediante il racconto di esperti, strumenti adeguati con cui smascherarle e potersi difendere.

Quest’anno i protagonisti dei due appuntamenti in programma – realizzati con il patrocinio del Comune di Padova e dell’Università di Padova, il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, e il sostegno di Pettenon Cosmetics e Solgar – saranno il meteorologo Luca Mercalli, il giornalista e divulgatore scientifico Federico Taddia e i professionisti della comunicazione scientifica del Gruppo Pleiadi. Una scelta dettata anche dalla volontà di ampliare la rassegna alle scuole e di educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente attraverso l’adozione di buone pratiche.

La comune attenzione verso le tematiche ambientali ha permesso a IRP di avviare una collaborazione con il “Festival Ambiente e Cultura”, che l’Assessorato all’Ambiente e al Territorio organizza dal 20 al 26 maggio, grazie alla condivisione del calendario di eventi. Le stesse iniziative rientrano altresì nel “Festival dello Sviluppo Sostenibile”, promosso dall’Alleanza italiana per lo Sviluppo sostenibile (AsviS) dal 21 maggio al 6 giugno, a cui partecipa anche l’Università di Padova con le varie proposte ideate dalla sua comunità e dai partner.

È innegabile, infatti, come l’inquinamento ambientale stia producendo gravi effetti sulla salute del bambino. I casi di neonati prematuri e di malattie respiratorie e cardiovascolari sono in aumento”, commenta la prof.ssa Antonella Viola, direttrice scientifica di IRP.

“L’alleanza tra IRP e Comune di Padova è bella e per nulla scontata. Ci siamo incontrati sugli stessi temi e abbiamo lavorato assieme per offrire e sviluppare un programma coerente per la città. Questo ci apre a diverse possibilità – dichiara l’Assessora all’Ambiente –. Ringrazio IRP per la disponibilità a lavorare assieme sui temi di divulgazione scientifica che ci sono cari, un esempio tangibile di come la sensibilità alle questioni ambientali sia sempre più forte per tutti e a tutti i livelli”.

Il “Viaggio al centro della Scienza” si aprirà lunedì 13 maggio alle ore 21 al Teatro Ruzante con la conferenza di Luca Mercalli, presidente della Società Meteorologica Italiana e giornalista scientifico dal titolo “Riscaldamento globale: cent’anni di ricerca scientifica ed è ancora un allarme sottovalutato!”. Con lui dialogheranno Arturo Lorenzoni, vicesindaco di Padova e professore di Economia dell’Energia alla Scuola di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova, e la prof.ssa Antonella Viola.

La serata è ad ingresso libero, previa prenotazione obbligatoria qui sotto.

Venerdì 24 maggio saranno 300 alunni delle scuole primarie di Padova (classi quarte e quinte) i destinatari della doppia iniziativa in programma nella sala Petrarca del Multisala MPX tra le 9.30 e le 12. Federico Taddia, autore e conduttore , oltre che noto divulgatore scientifico, presenterà “Il manuale delle 50 (piccole) rivoluzioni per cambiare il mondo”, scritto con Pierdomenico Baccalario, illustrato da Antongionata Ferrari . Con uno stile semplice e coinvolgente, l’autore spiegherà come si possa cambiare in meglio il mondo adottando piccoli comportamenti ecologici e sostenibili. Tra le sfide proposte ai giovanissimi: come diventare un drago della raccolta differenziata, passare un giorno senza energia elettrica, ridurre la propria impronta di carbonio, aiutare le api e pulire un po’ la propria città.

Seguirà lo science show didattico-interattivo “Energia: trasformazioni dell’ambiente”, a cura del Gruppo Pleiadi. Sole, cibo, fuoco, vento: sono solo alcune delle tante fonti energetiche che conosciamo e che l’uomo è in grado di sfruttare. Crearle? Impossibile! Distruggerle? Mai! Grazie all’astuzia e a “trucchi” da scienziato, gli alunni capiranno come l’energia possa essere trasformata, riciclata e riutilizzata, con uno sguardo attento al futuro e alla sostenibilità per il nostro ambiente.