PADOVA : IN MIGLIAIA ALLA BASILICA DEL SANTO APERTA GIA’ DALLE 6.00 DI QUESTA MATTINA .

12

Basilica  del Santo gremita stamani sin dalla prima messa della ore 6.00 con tutti i posti a sedere occupati. Come sempre un grande abbraccio dai padovani e dai pellegrini di tutto il mondo giunti oggi sino a qui.

Stamani già dalle ore 5.30 i pellegrini erano in attesa di entrare in Basilica. Dalla metà della mattinata si sono iniziate a formare code sul sagrato per accedere al Santuario dalla Porta Nord ed arrivare, secondo il percorso designato, alla Tomba del Santo, sorvegliata di volontari e alla Cappella delle Reliquie. Qui, alle ore 14.30 erano già oltre 3.000 i passaggi segnati dal contapersone. A pieno regime la macchina organizzativa messa in campo dai frati: una ventina di frati nella Penitenzieria, per ascoltare e assolvere i pellegrini dalle 5.45 di stamani, sino alle 19.30.

Una quindicina le guardie della Basilica in servizio suddivise in vari turni dalle 5.30 sino alle 22.30 di oggi; circa un centinaio di volontari tra Arciconfraternita di sant’Antonio; Associazione Mario Tommasi onlus del Villaggio Sant’Antonio; Cisom; Croce Rossa; Croce Verde; Gioventù francescana; Milizia dell’Immacolata; Protezione Civile; Rangers; Associazione Domus Familiae padre Daniele; Scout e volontari vari.

Il Cisom (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta) ha allestito il servizio di assistenza e soccorso dalle ore 6.00 alle ore 21.00 con orario continuato con oltre sessanta volontari e 10 medici coprendo tutto il territorio della Basilica. Quattro le postazioni: oltre al Posto Medico Avanzato (la tenda allestita sul lato nord della Basilica attrezzata con 6 posti branda già dalle 6 del mattino, l’Ambulatorio nel Chiostro del Beato Luca, una postazione nella Cappella delle Reliquie ed una accanto alla Cappella della Madonna Mora. Sul Piazzale un posto di assistenza a copertura della zona esterna della Basilica. Quattro dispositivi di defibrillazione a disposizione: BLSD uno nella Tenda PMA, uno nell’ambulatorio, e due all’interno della Basilica. Sin dal mattino sono stati circa una ventina gli interventi di soccorso con due ospedalizzazioni. Il Cisom rafforzerà le postazioni a partire dalla Messa delle 17, momento in cui solitamente aumentano gli interventi.

Come sempre grande attenzione in questa giornata dalla Pubblica Sicurezza: una quarantina circa le unità presenti tra Polizia, Carabinieri a cui si aggiunge il personale del Comando di Polizia Municipale, impegnate in Zona Prato della Valle e in Basilica, nella viabilità, nell’accompagnare la Processione.

LE PRINCIPALI CELEBRAZIONI

Sono 11 le Sante Messe in programma in questa giornata di festa: la prima alle ore 6.00 del mattino presieduta da Sua Ecc.za Mons. Fabio Dal Cin Delegato Pontificio per la Basilica; poi alle 7.00, alle 8.00 presieduta da padre Oliviero Svanera rettore della Basilica, alle 9.00, alle 10.00 la Santa Messa degli Associati «Messaggero di sant’Antonio» presieduta da padre Giancarlo Zamengo Direttore Generale del «Messaggero di sant’Antonio», alle ore 11.00 la Santa Messa Pontificale presieduta dal Vescovo di Padova Sua Eccellenza Monsignor Claudio Cipolla e alle 12.15; al pomeriggio una messa alle 15.30 e la Santa Messa Solenne delle ore 17.00 c presieduta quest’anno dal nuovo Ministro Generale dei Frati Minori Conventuali fra Carlos Alberto Trovarelli. Concelebrano, tra gli altri: padre Jan Macierjowski Vicario generale OFMConv con padre Giovanni Voltan, ex-Ministro provinciale della Provincia Italiana S. Antonio di Padova, e padre Roberto Brandinelli, Vicario provinciale della Provincia Italiana. Con loro anche padre Marco Tasca, ex Ministro Generale OFMConv e ex-Ministro provinciale Provincia Italiana S. Antonio di Padova OFMConv, p. Mauro Gambetti ofmconv Custode del Sacro Convento di Assisi e circa 60 frati ofmconv che partecipano al Capitolo generale in corso a Collevalenza (PG).

La Santa Messa delle ore 17 precede la Solenne Processione delle Reliquie e della Statua di SantAntonio per le vie della città di Padova. Una santa messa anche alle ore 19.00 in attesa del rientro della Processione e l’ultima messa che conclude la giornata alle ore 21.00.

Entro fine giornata saranno praticamente esauriti tutti i 10mila panini benedetti dell’Arciconfraternita di Sant’Antonio, distribuiti dalla primissima mattina di oggi sul sagrato della Basilica.

Oltre 10 mila le ostie consacrate nella mattinata di oggi. In tutto oltre 50 mila consacrate dall’inizio della Tredicina. E oltre circa 2000 le bottigliette di acqua benedetta distribuite dalla Sagrestia della Basilica solo nella giornata di oggi.

L’Arciconfraternita di Sant’Antonio ha fatto benedire 8.000 panini che sono stati distribuiti durante la giornata sin dal primo mattino.

Affollatissimi anche i pellegrinaggi delle Diocesi del Veneto: dall’inizio della Tredicina, oltre 11 mila persone hanno accompagnato i pellegrinaggi delle sette diocesi del Veneto e quelli delle varie Associazioni